BIANUAL

BIANUAL

A partir de
Por R$ 299,00

ASSINAR
ANUAL

ANUAL

A partir de
Por R$ 178,00

ASSINAR
ANUAL ONLINE

ANUAL ONLINE

A partir de
Por R$ 99,00

ASSINAR


Mosaico Italiano é o melhor caderno de literatura italiana, realizado com a participação dos maiores nomes da linguística italiana e a colaboração de universidades brasileiras e italianas.


DOWNLOAD MOSAICO

Baixe nosso aplicativo nas lojas oficiais:

Início » Nomine alla Farnesina Terzi ambasciatore a Washington

Nomine alla Farnesina Terzi ambasciatore a Washington

30 de julho de 2009 - Por Comunità Italiana

{mosimage}Domani in Cdm importante tornata di designazioni diplomatiche
Alla rappresentanza dell'Onu arriva Ragaglini, esperto di Medio Oriente

 

Oltre a Silvio Berlusconi, anche il capo dello Stato Giorgio Napolitano e il presidente della Camera Gianfranco Fini (ex ministro degli Esteri) hanno seguito il processo decisionale in prima persona: domani il ministro degli Esteri Frattini porta in Consiglio dei ministri la più importante tornata di nomine diplomatiche da quando il Pdl è tornato al governo.

L'incarico centrale è quello di ambasciatore d'Italia a Washington: il prescelto è Giulio Terzi, da poco più di un anno rappresentante italiano all'Onu dopo essere stato direttore generale degli affari politici alla Farnesina. Sostituisce Gianni Castellaneta che era arrivato a Washington dopo gli anni trascorsi a Roma come consigliere diplomatico di Berlusconi. Negli anni di Bush Castellaneta era riuscito a intrecciare buoni rapporti con l'amministrazione repubblicana, aprendo la sua residenza a ministri come Condoleezza Rice o John Ashcroft. Ma contemporaneamente aveva incaricato un suo attivo funzionario (Luca Ferrari) di avviare il dialogo con i leader del Partito democratico che ha poi portato Barack Obama alla presidenza.

Nell'ufficio di 2 Millenium Plaza, di fronte al Palazzo di Vetro, al posto di Terzi arriverà Cesare Ragaglini, fino ad oggi direttore generale per il Medio Oriente, uno dei diplomatici col grado di ambasciatore più giovani e combattivi. Ragaglini è stato anche lui a Palazzo Chigi consigliere di Berlusconi, ma poi ha lavorato al fianco di D'Alema su Libano e Iran, i dossier più caldi in politica estera di cui il governo di Prodi si sia occupato.
Proprio sull'Iran Ragaglini ha provato a tessere la tela del coinvolgimento di Teheran nella stabilizzazione dell'Afghanistan, con il conseguente invito al vertice di Trieste, disertato dopo il caos esploso in Iran dopo le elezioni.

 
Fonte: www.repubblica.it 

Comunità Italiana

A revista ComunitàItaliana é a mídia nascida em março de 1994 como ligação entre Itália e Brasil.

Leia também outras matérias da nossa revista.



Comentários

Leia agora a edição 292

ENQUETE

Após o resultado das eleições brasileiras e italianas, você acredita que os laços entre as duas nações se fortalecerão?

Ver resultados

Carregando ... Carregando ...

NOSSO E-BOOK GRÁTIS

SIGA NAS REDES

HORA E CLIMA EM ROMA

  • 07h07
fique por dentro

Não perca
nenhuma
notícia.

Cadastra-se na nossa ferramenta e receba diretamente no seu WhatsApp as últimas notícias da comunidade.