BIANUAL

BIANUAL

A partir de
Por R$ 299,00

ASSINAR
ANUAL

ANUAL

A partir de
Por R$ 178,00

ASSINAR
ANUAL ONLINE

ANUAL ONLINE

A partir de
Por R$ 99,00

ASSINAR


Mosaico Italiano é o melhor caderno de literatura italiana, realizado com a participação dos maiores nomes da linguística italiana e a colaboração de universidades brasileiras e italianas.


DOWNLOAD MOSAICO

Baixe nosso aplicativo nas lojas oficiais:

Início » Enac: «Fiumicino cresce, Malpensa no» La Bresso: «Èl’ultimo imbroglio»

Enac: «Fiumicino cresce, Malpensa no» La Bresso: «Èl’ultimo imbroglio»

14 de maio de 2009 - Por Comunità Italiana

Replica il ministro Matteoli: «Nessuno vuole penalizzare l'hub milanese». E Lufthansa promette nuove rotte

 

MILANO – Tra Fiumicino e Malpensa, secondo i dati del Rapporto 2008 dell'Ente Nazionale Aviazione Civile, presentato alla Biblioteca del Senato, non ci sono dubbi: stravince Fiumicino. Almeno sui numeri del traffico. Lo scalo romano, tra quelli di medie o grandi dimensioni, è infatti l'unico italiano che ha registrato una crescita. I movimenti nel 2008 sono stati 340.971 (+3.9%), i passeggeri 34.815.230 (+7.2%) e le tonnellate per il settore Cargo 153.016 (-0.9%). A Milano Malpensa invece 212.841 movimenti (-19.3%), i passeggeri 19.014.186 (-19.8%) e le tonnellate Cargo 415.952 (-14.5%). Cali più contenuti a Milano Linate: 96.823 movimenti (-3.6%), 9.264.561 passeggeri (-6.7%) e 20.007 tonnellate (-14.8%).

LA BRESSO: «SU MALPENSA L'ULTIMO IMBROGLIO» – Intanto, sul fronte della scelta di Alitalia di investire su Fiumicino e non su Malpensa» la polemica non si ferma. «Si è consumato l'ultimo atto di un vero e proprio imbroglio». ha detto la presidente della Regione Piemonte Mercedes Bresso commenta la decisione della Cai «di investire su Fiumicino come unico hub e di abbandonare Malpensa». «L'esito – sostiene la presidente Bresso – era già scritto, fin dall'inizio, come molti hanno sempre detto. Molti, ma non l'allora opposizione di destra che sulla battaglia per Malpensa costruì, poco più di un anno fa, gran parte della campagna elettorale che l'ha portata al Governo». «Ora – conclude Mercedes Bresso – la Cai ha scelto di abbandonare quell'hub: l'esatto contrario di quanto sbandierato dalla destra, al di là di ogni considerazione sul futuro dell'aeroporto».

MATTEOLI: «SCIOCCHEZZA» – È «una sciocchezza» pensare che la scelta di Roma come principale base operativa dell'Alitalia, «si voglia penalizzare Malpensa» replica il Ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Altero Matteoli. «Roma – ha spiegato Matteoli in occasione della presentazione del rapporto Enac 2008 – ha una vocazione turistica, mentre Malpensa ha una vocazione più industriale e di business, che deve crescere».

OAS_AD('Bottom1');

LUFTHANSA A MALPENSA – Intanto Lufthansa è soddisfatta del lancio della compagnia Lufthansa Italia, basata su Malpensa secondo quanto afferma un portavoce del gruppo tedesco, interpellato sulla vicenda. «Siamo soddisfatti del lancio di Lufthansa Italia – spiega il portavoce – ma è ancora presto per poter parlare di voli intercontinentali, dopo la decisione di Alitalia di scommettere su Fiumicino», anche se l'ipotesi non viene esclusa a priori. Occorre infatti «valutare l'andamento del mercato» anche alla luce dell'attuale momento che viene definito ancora «difficile» per l'intero comparto del trasporto aereo.

Fonte: www.corriere.it 

Comunità Italiana

A revista ComunitàItaliana é a mídia nascida em março de 1994 como ligação entre Itália e Brasil.

Leia também outras matérias da nossa revista.



Comentários

Leia agora a edição 292

ENQUETE

Você acredita que ainda pode haver uma reviravolta em relação às eleições brasileiras?

Ver resultados

Carregando ... Carregando ...

NOSSO E-BOOK GRÁTIS

SIGA NAS REDES

HORA E CLIMA EM ROMA

  • 09h28
fique por dentro

Não perca
nenhuma
notícia.

Cadastra-se na nossa ferramenta e receba diretamente no seu WhatsApp as últimas notícias da comunidade.