Dopo la pausa estiva, riprendono gli incontri territoriali in preparazione al Summit Nazionale delle Diaspore che si terrà a Roma nel mese di novembre.

Il senso dell’iniziativa si può esprimere in tre domande: volete partecipare a definire gli indirizzi politici della cooperazione italiana verso i Paesi di origine? Volete partecipare alla cooperazione italiana, ai suoi programmi e progetti, portando le vostre idee e proposte? Volete dire la vostra sui criteri di ammissibilità delle associazioni della società civile e agevolare la partecipazione delle associazioni che esprimono comunità straniere alla cooperazione italiana?

L’invito a partecipare a questo percorso innovativo è rivolto a tutte le associazioni di migranti che sono pronte a rispondere “sì”.

Il Summit Nazionale delle Diaspore sarà il momento di incontro diretto delle associazioni di immigrati con l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo e con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Il Manifesto del Summit è il documento che descrive l’iniziativa e definisce i suoi obiettivi.

Per arrivare al Summit sono previsti degli incontri territoriali di preparazione dove discutere i problemi e le opportunità di accesso delle associazioni dei migranti alla politica e ai finanziamenti della cooperazione. In queste occasioni sono previste la presentazione della legge 125/2014 che regola la cooperazione italiana e l’elaborazione di contenuti in gruppi tematici dedicati ai criteri di ammissibilità ai bandi AICS, alle tipologie dei bandi, alle buone pratiche e alle specifiche competenze che le comunità delle diaspore possono rappresentare per la cooperazione italiana.

Per orientare le riflessioni dei gruppi di lavoro è stato predisposto un documento di discussione che servirà come traccia per i contenuti da presentare al Summit.

Il programma degli incontri seguirà un format comune che potrà essere adattato in qualche misura alle condizioni specifiche di ogni appuntamento.

I prossimi incontri territoriali sono in programma nelle seguenti città: a Roma, il 10 settembre; a Cagliari, il 16 settembre; a Torino, il 24 settembre; e a Milano, il 30 settembre.

“Sono queste le occasioni per rispondere “presente” e partecipare alla sfida della cooperazione italiana”, è l’invito dell’AICS.

Per confermare l’interesse a rappresentare la propria associazione si può rispondere al sondaggio a questo link o, in alternativa, si può inviare il modulo di partecipazione all’indirizzo e-mail summit.diaspore@gmail.com almeno una settimana prima dell’incontro prescelto.

Le associazioni ammesse riceveranno una e-mail di conferma. La partecipazione agli incontri è aperta anche ad altri attori della cooperazione che potranno partecipare come osservatori.

Per ulteriori informazioni o chiarimenti è possibile contattare il numero 339.3366080. (aise)