Tutti i riflettori del mondo della moda e del glamour sono stati puntati su Milano per la tradizionale Fashion Week di settembre che si svolge subito dopo quelle di New York e Londra. Sette giorni per presentare le collezioni della primavera-estate 2018 e per capire cosa indosseranno le donne tra poco meno di un anno. Tanti abiti e accessori, ma alcuni di questi sono destinati a diventare dei veri e propri must have di stagione.

Ecco le novità della prossima stagione

Il ritorno del marsupio

Riservato ai soli uomini, considerato poco fashion, per molto tempo il marsupio non è stato mai amato dal mondo della moda. La Milano Fashion Week lo incorona, invece, itbag della prossima primavera estate 2018. Gli stilisti scelgono soprattutto nuance accese: rosso fuoco e da abbinare al denim da Annakiki, rosa fluo e in nylon per Marc Jacobs, con stampa bicolore quello firmato House of Holland .

Calze, calzini, collant

Non ci sono dubbi l’accessorio must have per la prossima primavera sono le calze, i calzini e i collant. Cortissime o lunghe fino alla coscia, le calze si confermano grandi protagoniste sulle passerelle della Milano Fashion Week. Una volta i calzini erano considerati poco modaioli, oggi si indossano con qualsiasi look. Fendi li propone sia in versione sportiva, ispirata a quelli dei giocatori di baseball, sia più elegante, con l’iconico logo dalla doppia F.

Atsushi Nakashima li arricchisce con una zip sul retro, Francesco Scognamiglio e Alberto Zambelli abbinano il classico modello in nylon ai sandali da sera. Non possono mancare gambaletti e parigine. I primi sono il tocco di styling della sfilata di Prada, in cotone a coste con disegni comics, e di Gucci, monacali color carne e corredati da reggicalze maschili. Le seconde invece da Fendi sono sensuali e contemporanee grazie a motivi geometrici dall’effetto ipnotico.

Viaggi nel tempo

Gli stilisti delle più importanti case di moda giocano a interpretare e rivoluzionare epoche e stili del passato. Rispondono sempre all’appello i ruggenti anni ’80, questa stagione protagonisti della sfilata di Gucci, e gli anni ’50, con gonne a ruota e un tocco di romanticismo (come per la collezione di Cristiano Burani). Donatella Versace, a 20 anni dalla morte, rende omaggio al fratello Gianni. La collezione Primavera Estate 2018 è un dejavu anni ’90: pelle, cow style, stampe foulard, motivi pop o metal mesh. A chiudere la sfilata, non a caso, le top model, tra cui Schiffer, Crawford, Bruni e Campbell, in versione golden.

Tondi, da gatta, aviator, allungati o ovali

Con le sfilate che dettano la moda della bella stagione l’attenzione si catalizza anche sugli occhiali da sole. Il regno dell’eyewear è sulla passerella di Gucci, dove spesso abbondano strass e decori in stile vintage iper femminili. Anche Fendi non mancherà di fare conquiste con il suo spirito lady like. Proposte creative e inedite da Prada, a volte attraverso interpretazioni contemporanee del gusto retrò, altre dall’ispirazione futuristica con lenti a mascherina o specchiate. Giochi di sguardi tra l’ironia e la seduzione da Moschino che non smette mai di stupire con la sua fantasia.

Tacchi vertiginosi o mules rasoterra

Le scarpe disegnate dagli stilisti sono quasi opere d’arte in miniatura, da collezionare e portare come un gioiello. La regina del tacco è senza dubbio Donatella Versace che allo stile sexy e contemporaneo dei suoi abiti abbina sandali sottili e futuristici. Preziosissimi e decorati da applicazioni e ricami quelli di N°21 e Alberta Ferretti. Più eccentrici i modelli di Marni e Prada che giocano con il design rimodellando le strutture tradizionali. Già al centro dell’attenzione la scorsa stagione, le ciabatte (ma guai a chiamarle così) torneranno facilmente nei nostri armadi ai primi caldi. A rilanciarle è stato Alessandro Michele, direttore creativo di Gucci, con l’ormai celebre modello con la pelliccia e che anche questa stagione le ripropone in versione maschile insieme ai mocassini total white per la donna. Non mancheranno le proposte evergreen come le sneakers, i sandali rasoterra e gli stivaletti leggeri di Tod’s e Diesel Black Gold, perfetti per chi vive in città e mette il comfort al primo posto.

Collane principesche

La Milano Fashion Week brilla di luce propria e non solo. Grazie ai meravigliosi gioielli protagostini in sfilata insieme ad abiti e accessori. Sulle passerelle della primavera estate 2018 ogni look non è completo senza un prezioso che lo accompagni. Gli stilisti mettono in campo tutta la loro creatività e propongono jewels che spaziono tra tutti gli stili. La maison Gucci è ormai celebre per i suoi monili dal sapore artistico e storico, non si indossano mai da soli ma tutti insieme in grande quantità. Per le amanti dei brillanti romantici Blumarine, Alberta Ferretti e Antonio Marras. Eleganza e ricercatezza senza tempo per orecchini e bracciali da Bottega Veneta e Tod’s. Tocchi etnici non mancano in genere nella collezione di Etro. Mentre le interpretazioni più rock le ritroviamo da Versace e Diesel Black Gold.

Denim mania

Il jeans si conferma ancora una volta tra i must have indiscussi della prossima stagione calda. Soprattutto in versione total look. Spalmato, stampato, con toppe o semplice, ricamato o tempestato di borchie, cristalli lucenti e perle, non risparmia neanche i catwalk più lussuosi. E si mostra in versione over o slim, chiaro o scuro, strappato e non, gommato o casual chic, ultra contemporaneo o d’ispirazione retrò.

Diversi sono i tessuti, diversi i lavaggi. Il tutto da mixare, combinare, alternare più che si può.

Un concentrato di colori vivaci

Vitaminici e intensi al punto da non passare inosservati. Ma anche delicati in sfumature pastello. Purché portino allegria e vivacità. La tavolozza di colori della prossima stagione calda premia il blu, cobalto e notte, le tinte agrumate, i rosa in tutte le nuance dal cipria allo shocking, il viola, il ruggine e il verde acqua.

Ma nella palette cromatica non mancheranno neanche il rosso, gli intramontabili bianco e nero, il nude. E poi ancora l’argento effetto metal e il giallo, nella sfumatura lime.

Il fumetto protagonista dell’alta moda

Miuccia Prada sceglie come tema dominante il fumetto, diventando così la nostra eroina del quotidiano: per la sua collezione ha collaborato con ben otto artiste per rendere omaggio a Tarpé Mills (la fumettista che inventò la prima super woman). (agi)