Si è svolto ieri, 5 luglio, a Firenze il primo “Roadshow – Città Metropolitane. La Farnesina Incontra Le Città Metropolitane Per La Promozione Integrata Del Sistema Paese”, evento organizzato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, dalla Città metropolitana di Firenze e dall’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI). L’iniziativa, unica nel suo genere, si inserisce nel quadro del Protocollo d’Intesa, firmato a Roma il 1 luglio 2015, dalla Farnesina, dal Sottosegretario di Stato agli Affari Regionali della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Presidente dell’ANCI.

Hanno aperto i lavori Benedetto della Vedova, Sottosegretario di Stato per gli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale, Dario Nardella, sindaco di Firenze e coordinatore delle Metrocittà in sede ANCI, Antonio Decaro, Presidente dell’ANCI e ha moderato l’assemblea plenaria Vincenzo De Luca, Direttore Generale per la promozione del Sistema Paese del MAECI.

Lo scopo dell’evento – sottolinea la DGSP – è quello di favorire l’internazionalizzazione delle città metropolitane ed, in generale, del Sistema Paese attraverso una promozione integrata dei territori. Molteplici sono le attività e gli strumenti economici, culturali e scientifico-tecnologici messi a disposizione dalle istituzioni centrali e dalla rete diplomatica per raggiungere tale obiettivo.

Al termine dell’assemblea plenaria, si sono tenuti 3 workshop, ciascuno con un focus specifico – “Industria Culturale e Creativa e Attrazione Turistica”, “Strumenti di Diplomazia Economica” e “Internazionalizzazione del Sistema della Ricerca Scientifica, dell’Università e dell’Innovazione Tecnologica” –, durante i quali sono state discusse le potenzialità e le opportunità di sviluppo delle best practices della città metropolitana di Firenze.

In particolare, nella cornice del workshop relativo all’internazionalizzazione del sistema della ricerca e dell’innovazione, oltre ad Alessandra Pastorelli, Capo dell’Ufficio IX della Direzione Generale per la promozione del Sistema Paese, erano presenti quattro Addetti Scientifici: Roberto di Lauro (Londra), Stefano Boccaletti (Tel Aviv), Emilia Giorgetti (Città del Messico) e Giulio Maria Busolini (Washington); Martina De Sole, Responsabile Relazioni Internazionali di APRE (Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea); l’Università degli Studi di Firenze, lo European Laboratory for Non-linear Spectroscopy (LENS) e l’Azienda Ospedaliera Universitaria Meyer che hanno presentato le loro attività di cooperazione con Paesi Terzi. (aise)