Un patto per l’accoglienza

Airbnb, società leader mondiale nel settore dell’ospitalità e dell’home sharing, ha presentato il portale Open Homes Rifugiati (airbnb.it/welcome) e la collaborazione con la Comunità di Sant’Egidio e Refugees Welcome Italia, per rendere più semplice per tutti i milanesi aprire le porte della propria casa e accogliere temporaneamente migranti e sfollati.

Chiunque desideri condividere i propri spazi con persone in difficoltà potrà candidarsi all’indirizzo airbnb.it/welcome/refugees. Gli host Airbnb giaà attivi potranno in pochi click mettere a disposizione il proprio annuncio a costo zero, mentre tutti gli altri verranno guidati nella creazione di un profilo per poter condividere il proprio spazio. Il nuovo servizio metterà in contatto gli host di Airbnb disponibili a offrire gratuitamente una sistemazione temporanea a rifugiati e migranti con Refugees Welcome Italia Onlus e la Comunità di Sant’Egidio, due associazioni riconosciute che operano nell’ambito dell’accoglienza e prime organizzazioni ad aderire al progetto. In base alla contingenza imposta dai flussi, queste organizzazioni potranno cosi’ accedere al portale per verificare e prenotare posti letto adatti alle esigenze del momento. 

 

La Meloni su Facebook: “Prima gli italiani”

“Dopo la marcia per l’accoglienza degli immigrati, la sinistra che governa il Comune di Milano patrocina con entusiasmo l’iniziativa Open homes rifugiati promossa da Airbnb, la multinazionale Usa della ricettivitàextra-alberghiera, insieme ad altre due associazioni: attraverso un portale web i privati potranno mettere a disposizione gratuitamente i loro appartamenti per rifugiati e richiedenti asilo. Mi chiedo e vi chiedo: ma perché questa meritevole iniziativa di solidarietà non è rivolta anche ai tantissimi italiani in difficoltà?”. Questo il post su Facebook di Giorgia Meloni, presidente di Fretelli d’Italia. “Perché rifugiati e richiedenti asilo vengono prima dei senzatetto, degli sfrattati, dei terremotati, delle ragazze madri e dei padri separati italiani? Siamo alle solite: la sinistra e il grande capitale preferiscono aiutare tutti, tranne gli italiani”. (AGI)